Visualizzazione creativa. Prove Pratiche.

La visualizzazione intesa come il “vedere” qualcosa ad occhi chiusi in uno stato meditativo, è un dono che ogni essere umano ha a disposizione e si può sviluppare quando si entra in contatto con la parte più profonda di noi.

Come si arriva a visualizzare qualcosa?

Ve ne parlo in questo articolo con un esempio pratico, raccontandovi una piccola (grande) magia

che può accadere se inizi a visualizzare.

La visualizzazione accade quando sei in uno stato di quiete e tranquillità,

quando il tuo respiro si fa calmo e ti concentri sull’inspiro e l’espiro.

Le interferenze all’inizio possono essere molte e anche i pensieri che arrivano per disturbarti e farti ritornare a pensare

con la parte razionale di te.

Ma con il tempo e l’allenamento si entra sempre di più nello spazio del cuore e si raggiungono stati di pace ricchi di intuizioni.

Oggi vi racconto una storia di visualizzazione. Ditemi che ne pensate…

Vi presento:

La ragazza che sognava

C’era una ragazza che disegnava ciò che vedeva durante i sogni

e una notte le apparve una grande sfera grigia in cui si riversavano tutti i suoi turbamenti, le sue ansie,

con sensazioni di caos e soffocamento.

Da quello spazio provenivano voci e urla, arrabbiature, paure e tristezze.

Era come un concentrato di difficoltà, ma il bello era che tutto avveniva in un perimetro definito e da là nulla poteva uscire.

Insieme alla sfera appariva anche una donna in una spiaggia che osservava l’orizzonte e le sensazioni erano di pace, distensione e aria nuova.

In questa visione c’era il colore azzurro del cielo e il giallo della sabbia.

“Cosa posso fare?”

Chiese la ragazza.

Ed ecco che una voce le disse:

“Disegna ciò che hai visto e poi visualizza una porticina sulla sfera e da quella apertura fai uscire quel materiale e trasmutalo in sabbia che riempie quella spiaggia che hai visto.”

Allora la ragazza iniziò a visualizzare ed ecco che accadde qualcosa di magico:

La porta si aprì e i grossi sassi che riempivano la sfera iniziarono ad uscire, a diventare prima ghiaia e poi sabbia.

La sabbia bianca che ne derivava era la trasformazione dei sassi che sedimentavano e che andavano a crearle soffocamento anche nella vita reale.

A questo punto la voce le disse:

” Immagina ora la sfera come una bolla di sapone che vola leggera e anche quando incontra gli stati d’animo più cupi c’è la consapevolezza che può affrontarli senza paura…”

Ora la ragazza era seduta sui gradini della porta e osservava che la sfera diventava sempre più chiara e trasparente, fino a produrre un alone di luce pura.

Ora le sensazioni erano di pace e stupore.

La sfera, diventata bolla di sapone, spiccò il volo e la ragazza era al suo interno che si godeva la leggerezza del momento. Dall’alto sorvolava la sua casa, vedeva i prati, i boschi, la natura che la circondava.

Si sdraiò sul pavimento della bolla e continuò a sognare. . .

Fine

(per il momento….)

Con la visualizzazione puoi davvero trasformare la realtà,

giocando con il tuo mondo interiore,

e anche ciò che è al di fuori di te può cambiare al meglio.

Con la visualizzazione puoi trovare delle soluzioni per la tua vita reale

attraverso delle metafore simboliche.

A proposito di simboli, desidero introdurti delle curiosità sulla simbologia incontrata nel racconto.

Cenni di simbologia:

Il cerchio rappresenta un archetipo di femminilità e di ciclicità,

in cui tutto non ha un inizio e non ha una fine, simbolo di unione e interconnessione.

Il colore grigio è un colore neutrale che non coinvolge e non vuole essere coinvolto,

come se volesse mantenersi distante dal contesto.

Il colore azzurro rappresenta l’accoglienza, la femminilità, la dolcezza, l’armonia e la tranquillità emotiva.

Riflette il significato della pulizia collegato al colore dell’acqua.

Il colore giallo rappresentra la gioia, la fantasia e la dinamicità.

Simbolo di leggerezza, crescita, illuminazione e redenzione.

Il colore bianco rappresenta la purezza e l’aspirazione a qualcosa che non si è ancora verificato.

Riflette tutte le frequenze cromatiche e per questo è considerato il colore della sintesi e dell’unità divina.

Esprime inoltre il desiderio di cambiamento e di dare una svolta alla propria vita creando qualcosa di nuovo.

Vuoi provare a visualizzare?

C’è qualcosa che ti disturba che desideri lasciare andare?

Scrivimi nei commenti qui sotto o se preferisci mandami un messaggio privato.

La creatività non ha limiti.

Grazie alla splendida ragazza che ha ispirato questo racconto

e grazie a te che leggi.

Eliana

 

Salva

About The Author

Eliana

Operatrice olistica specializzata in arte e creatività, mi occupo di percorsi di riscoperta di creatività e intuito.

FACEBOOK COMMENTI

Leave A Response

* Denotes Required Field