Oracoli e femminilità. Il racconto del cigno.

In questo ultimo passare delle stagioni ho sentito il richiamo molto forte degli oracoli degli animali guida, precisamente delle carte medicina ovvero carte sciamaniche di guarigione della saggezza amerindiana. Mi sono da subito innamorata di questi animali che solo guardandoli mi comunicavano molto. Il testo abbinato è a cura di Jamie Sams e David Carson i quali ti descrivono nel dettaglio come utilizzare le carte e ti scrivono i messaggi che arrivano da queste creature. E’ bello scoprire i loro insegnamenti, ma ancor di più creare una connessione tra il tuo cuore e lo spirito dell’animale guida affinché ti guidi verso la scoperta del tuo vero sé.

 

Ogni animale guida pescato dal mazzo di carte racchiude in sé dei preziosi insegnamenti e delle lezioni di vita, basta osservare. Guardare attentamente con tutti i sensi e lasciarsi ispirare amorevolmente dalla creatura scelta.

Scegliendo in modo intuitivo le carte mi sono lasciata trasportare dai messaggi dell’animale, dal suo sussurrare ciò che solo io potevo udire e dalla sua chiarezza quando ero pronta a cogliere il profondo insegnamento.

Mi è stato insegnato di scegliere le carte con la mano sinistra, creativa e femminile, fortemente intuitiva. E così è stato, ho scelto più volte e sono sempre stata guidata verso il meglio.

Il giorno che ho trovato tra queste carte il CIGNO, è nata una tenera fiaba che narra lo sbocciare della fiducia in se stessi e nella vita.

Buona lettura.

Un bellissimo cigno era tranquillo nel suo lago dove si specchiava giorno dopo giorno, consapevole della sua eterna grazia e bellezza. Una notte la montagna che si ergeva sopra lo specchio d’acqua parlo alla creatura e gli rivelò che era giunta l’ora di lasciare il lago altrimenti sarebbe stato trasformato in essere umano.

Il cigno non voleva credere alle parole della montagna e chiese spiegazioni. La montagna gli disse che doveva semplicemente fidarsi e affidarsi al volere della natura. Il cigno un po’ titubante acconsenti e lasciò il suo amato lago.

Andò a rifugiarsi nello splendido bosco accanto allo specchio d’acqua e passò la notte sotto un maestoso albero. Il mattino dopo sentì il richiamo della montagna: “Cigno torna al lago…”

Si avvicinò di nuovo sotto la montagna ed ascoltò: “ Hai avuto fiducia in me e nella natura, ti sei fidato di ciò che era giusto per te anche senza sapere il perché, ma semplicemente seguendo le leggi del Tutto e dell’universo. Sei pronto a tornare e a vivere dove desideri tu”

Il cigno incredulo era felicissimo e tornò nel suo amato lago. Il sole splendeva e si specchiava nell’acqua, la giornata splendida richiamava delle persone e fecero capolino dei bambini che si misero a giocare in ottima convivenza con il cigno.

Ciò che temeva l’animale, cioè essere trasformato in essere umano, sfumò pian piano, perché vide con i suoi occhi la bellezza dei bambini e di come rispettavano lui e la natura.

Il meraviglioso animale comprese che la montagna l’aveva messo alla prova e che la fiducia in se stesso e negli altri l’aveva premiato e gli aveva donato la realtà che desiderava.

Il cigno, simbolo di GRAZIA, ti invita ad accettare il tuo lato intuitivo, più femminile e di rilassarti, non opponendoti alla trasformazione, seguendo la corrente e fluendo con la vita.

Per accedere invece alla consulenza “Alla scoperta del tuo Animale Guida” clicca qui: Visualizzazione guidata per migliorare creatività e intuito.

About The Author

Eliana

Operatrice olistica specializzata in arte e creatività, mi occupo di percorsi di riscoperta di creatività e intuito.

FACEBOOK COMMENTI

Leave A Response

* Denotes Required Field